Rafforzare il Centro è garanzia di stabilità

  • Scritto da Pino Pisicchio
  • Categoria: Redazionale
  • Pubblicato: 12 settembre 2013

Siamo in una fase di profonda ristrutturazione della politica e dei partiti, simile a quella che sconvolse il paese 19 anni fa con il cambiamento delle nuove leggi elettorali e l'irrompere di Berlusconi. Una fase di transizione che va gestita con accortezza, anche per non ripetere gli errori del passato. Che non furono pochi, come la storia recente ha dimostrato. Oggi più che mai occorre avere una visione lunga per costruire il futuro e non lasciarsi irretire da piccoli interessi di bottega. L'Italia in questo momento ha bisogno di un governo forte e stabile per agganciare la ripresa e intraprendere un percorso di riforme e innovazione, soprattutto in campo economico e sociale per creare nuova occupazione. Nell’immediato è necessario superare questa fase di elevata conflittualita' tra le forze di maggioranza, legata alle note vicende giudiziarie di Berlusconi. In quest'ottica il rafforzamento dell'area dei moderati e' un bene per gli interessi del paese. Lo spazio politico nuovo  si apre nell'area del centro, che rappresenta, nelle sue diverse declinazioni, la parte maggioritaria del corpo elettorale.